Chiesa Santi Cosma e Damiano

Dalla documentazione della visita pastorale del cardinale Benedetto Giustiniani il 7 ottobre 1615, emerge che l’attuale chiesa dei Ss. Cosma e Damiano venne edificata fuori dalla porta del paese poiché la vecchia parrocchiale di S. Valentino era ormai divenuta fatiscente. In quella solenne occasione, la nuova chiesa venne elevata a parrocchiale di Stimigliano e ad essa vennero trasferiti tutti i canonicati. Al tempo della visita pastorale del cardinale Andrea Corsini (1779), nella chiesa parrocchiale vi erano, oltre alla fonte battesimale, ben otto altari: Ss. Cosma e Damiano (protettori del paese insieme a S. Valentino), Ss. Rosario, S. Sebastiano, S. Bernardino, Ss. Nome di Gesù, Ss. Salvatore e S. Caterina, S. Michele Arcangelo, S. Antonio da Padova. A poco più di cento anni dalla sua consacrazione, la chiesa venne restaurata dalla comunità stimiglianese ed in quella occasione venne posta la lapide Communitas restaurativ anno 1718. Nella chiesa parrocchiale era anche conservata una tempera su tavola, databile intorno al 1520, raffigurante il Redentore benedicente la cui esecuzione è stata attribuita alla scuola di Antoniazzo Romano. Conserva all'interno ricche decorazioni con riproduzioni di marmi e alcune pregevoli tele tra cui un dipinto, esposto nell'altare destro del presbiterio, raffigurante un intenso, drammatico Gesù deriso, opera di sconosciuto seguace della scuola caravaggesca o, più probabile, fiamminga.
Tratto da "Stimigliano nella storia" di Alberto Comaschi (©2000)

VideoGuida LIS

From the documentation of the pastoral visit by Cardinal Benedetto Giustiniani on October 7, 1615, it emerges that the present church of Ss. Cosma and Damiano was erected outside the door of the village as the old parish church of Saint Valentine had become dilapidated. On this solemn occasion, the new church was elevated to parish church of Stimigliano and all the canonics were transferred to it. At the time of the pastoral visitation of Cardinal Andrea Corsini (1779), besides the baptismal font, there were eight altars: Ss. Cosma and Damiano (protectors of the village together with Valentino), Ss. Rosario, S. Sebastiano, S. Bernardino, S. Name of Jesus, Salvatore and S. Caterina, S. Michele Arcangelo, S. Antonio da Padova. Just over a hundred years after its consecration, the church was restored by the Estrellian community and on that occasion the communitas was restored in 1718. In the parish church there was also a tempera on the table, dating back to 1520, depicting the blessing Redeemer whose execution was attributed to the school of Antoniazzo Romano. It preserves rich decorations with marble reproductions and some valuable canvases including a painting, exposed in the right altar of the presbytery, depicting an intense, dramatic derided Jesus, a work of an unknown follower of the Caravaggio school or, most likely, Flemish.
Taken from "Stimigliano in storia" by Alberto Comaschi (©2000)





Cantalupo in S.

  1. Comune
    icona
  2. Porta Maggiore
    icona

Casperia

  1. Comune
    icona
  2. Il Borgo
    icona

Castelnuovo di F.

  1. Il Borgo
    icona

Collevecchio

  1. Grappignano
    icona

Configni

  1. Il Borgo
    icona

Cottanello

  1. Comune
    icona
  2. La Cava
    icona

Forano

  1. Comune
    icona
  2. La Chiesa Evangelica
    icona

Frasso Sabino

  1. Comune
    icona
  2. La Grotta dei Massacci
    icona

Montasola

  1. Comune
    icona
  2. La Chiesa dell'Oratorio
    icona

Montebuono

  1. Comune
    icona
  2. Chiesa di San Pietro
    icona

Monteleone Sabino

  1. Cammino di Santa Vittoria
    icona

Montopoli di Sabina

  1. Comune
    icona
  2. Bocchignano
    icona

Poggio Catino

  1. Comune
    icona
  2. La Rocca
    icona

Poggio Mirteto

  1. Comune
    icona
  2. Castel San Pietro
    icona

Poggio Nativo

  1. Comune
    icona
  2. Convento di San Paolo
    icona

Roccantica

  1. Comune
    icona

Selci

  1. Residenza d'Arte
    icona

Stimigliano

  1. Comune
    icona
  2. Chiesa SS Cosima e Damiano
    icona

Tarano

  1. Comune
    icona
  2. Chiesa di S. Maria Assunta
    icona

Toffia

  1. Comune
    icona
  2. Chiesa di San Lorenzo
    icona

Torri in Sabina

  1. Comune
    icona
  2. Gli Archi
    icona

Vacone

  1. Comune
    icona

Info Utili

WEB LINK
EMERGENZA


Video