Chiesa di Santa Maria Assunta

La Chiesa di Santa Maria Assunta sorge nel borgo antico, presenta una facciata di semplici forme tardoromaniche, con un bel portale (notare sotto la cuspide il frammento di sarcofago romano raffigurante un satiro e una ninfa) sormontato da un rosone cosmatesco. A destra è l'elegante campanile, compiuto nel 1114 (epigrafe), a 5 piani di monofore e bifore. L'interno, a tre navate con archi a sesto fortemente ribassato su colonne e capitelli scolpiti, presenta caratteri romanici e gotici, e conserva tracce della decorazione di affreschi votivi (S. Paolo, del sec. XII-XIII; Cristo in croce tra la Vergine e S. Giovanni, del sec. XIV; Madonna col Bambino, del sec. XV). All'inizio della navata sinistra, una tavola a tempera (Crocifisso tra la Vergine, S. Giovanni Evangelista e i SS. Maria Maddalena, Francesco e Antonio di Padova), datata 1562 (ma forse è di epoca anteriore e la data si riferisce solo all'aggiunta dei due ultimi santi), proveniente dalla diroccata chiesa di S. Francesco. Nell'altare maggiore, pregevole statua dell'Assunta in legno di tiglio dorato, dello scultore toscano del '600 Iacopo da Maiano; inoltre, Santo Vescovo e Miracolo del santo, tele lunettate di Gerolamo Troppa; la chiesa possiede anche una pregevole Pietà quattrocentesca in terracotta policroma di arte tedesca.

VideoGuida LIS

The Church of Santa Maria Assunta stands in the ancient village, with a façade of simple late Romanesque forms, with a beautiful portal (note under the cusp the fragment of a Roman sarcophagus depicting a satire and a nymph) surmounted by a rose window. To the right is the elegant bell tower, completed in 1114 (epigraph), with 5 floors and mullions. The interior, with three aisles with six-pointed arches, with columns and carved capitals, features Romanesque and Gothic characters, and has traces of the decoration of votive frescoes (St. Paul, XII-XIII century, Christ in the cross between the Virgin and St. John, of the XIV century, Madonna and Child, of the XV century). At the beginning of the left nave, a tempera table (Crucifix between the Virgin, St. John the Evangelist and SS Maria Maddalena, Francesco and Antonio di Padova) dated 1562 (but perhaps it is of an earlier time and the date refers only to the addition of the last two saints), coming from the ruined church of St. Francis. On the main altar, a valuable statue of the Assumption of golden lime wood, of the Tuscan sculptor of the 16th century Iacopo da Maiano; furthermore, Holy Bishop and Miracle of the saint, lunettes of Gerolamo Troppa; the church also has a precious fifteenth-century Pietà in German polycarbonate terracotta.





Cantalupo in S.

  1. Comune
    icona
  2. Porta Maggiore
    icona

Casperia

  1. Comune
    icona
  2. Il Borgo
    icona

Castelnuovo di F.

  1. Il Borgo
    icona

Collevecchio

  1. Grappignano
    icona

Configni

  1. Il Borgo
    icona

Cottanello

  1. Comune
    icona
  2. La Cava
    icona

Forano

  1. Comune
    icona
  2. La Chiesa Evangelica
    icona

Frasso Sabino

  1. Comune
    icona
  2. La Grotta dei Massacci
    icona

Montasola

  1. Comune
    icona
  2. La Chiesa dell'Oratorio
    icona

Montebuono

  1. Comune
    icona
  2. Chiesa di San Pietro
    icona

Monteleone Sabino

  1. Cammino di Santa Vittoria
    icona

Montopoli di Sabina

  1. Comune
    icona
  2. Bocchignano
    icona

Poggio Catino

  1. Comune
    icona
  2. La Rocca
    icona

Poggio Mirteto

  1. Comune
    icona
  2. Castel San Pietro
    icona

Poggio Nativo

  1. Comune
    icona
  2. Convento di San Paolo
    icona

Roccantica

  1. Comune
    icona

Selci

  1. Residenza d'Arte
    icona

Stimigliano

  1. Comune
    icona
  2. Chiesa SS Cosima e Damiano
    icona

Tarano

  1. Comune
    icona
  2. Chiesa di S. Maria Assunta
    icona

Toffia

  1. Comune
    icona
  2. Chiesa di San Lorenzo
    icona

Torri in Sabina

  1. Comune
    icona
  2. Gli Archi
    icona

Vacone

  1. Comune
    icona

Info Utili

WEB LINK
EMERGENZA


Video