Vacone

Il suo nome deriva, secondo l'interpretazione più seguita, dalla Dea Vacuna, divinità Sabina il cui culto era collegato ai boschi, alle acque, al naturalismo silvestre. Sul suo territorio numerosi sono i resti di età romana, tra i quali spicca la struttura della villa del grande Poeta latino Quinto Orazio Flacco. La presenza della vicina Fonte di Bandusia (Fons Bandusiae), il Pago (Pagus) e la nitida vista del monte Soratte, fanno riconoscere in questi luoghi il fundus donato da Mecenate al Poeta nel 33 a.C.. Le prime notizie del castello di Vacone risalgano al 1027 quando fu incamerato nei beni dell’Abbazia di Farfa. Il castello cadde agli inizi del XIII secolo in mano alla famiglia romana Ogdolina ma la popolazione reagì violentemente all'imposizione del dominio signorile tanto da spingere Papa Gregorio IX a riacquistare i diritti del castello, in modo da restituire pace e quiete non solo al borgo, ma all'intera Sabina. Il castello venne acquisito poi dagli Orsini nel 1364 e successivamente visse un serie di passaggi di proprietà fino ad arrivare al nobile reatino Antonio Clarelli. Il 18 novembre del 1816 il marchese Antonio Clarelli rinunciò ai suoi diritti feudali su Vacone che divenne appodiato di Torri tornando Comune autonomo nel 1827.

VideoGuida LIS

The name of this town is probably due to the adoration of the Sabin Goddess Vacuna, goddess of the waters, forests and generally connected to a wild naturalism. On its territory we can easily find old Roman findings such as the villa owned by the famous latin poet Quinto Orazio Flacco. Studies date back to 33 a.C. the donation by Mecenate to the poet that includes Fonte di Bandusia (Fons Bandusiae), the Pago (Pagus), and the clear view of the Soratte mountain that are a sort of declaration of Mecenates’ donation. Vacone hosts a Castel too and its first documentation is dated back to 1027. In the first years of the XIII century the Ogdolina Roman family took the Castle but the population dissatisfaction led Pope Gregorio IX to buy the Castel again in order to return peace to the entire Sabina. Anyway in 1364 Orsini family and years later the noble Antonio Clarelli bought the propriety. The 18th of November 1816 Antonio Clarelli renounced his feudal rights of Vacone. For this reason Torri annexed Vacone and just in 1827 became an independent municipality.





Cantalupo in S.

  1. Comune
    icona
  2. Porta Maggiore
    icona

Casperia

  1. Comune
    icona
  2. Il Borgo
    icona

Castelnuovo di F.

  1. Il Borgo
    icona

Collevecchio

  1. Grappignano
    icona

Configni

  1. Il Borgo
    icona

Cottanello

  1. Comune
    icona
  2. La Cava
    icona

Forano

  1. Comune
    icona
  2. La Chiesa Evangelica
    icona

Frasso Sabino

  1. Comune
    icona
  2. La Grotta dei Massacci
    icona

Montasola

  1. Comune
    icona
  2. La Chiesa dell'Oratorio
    icona

Montebuono

  1. Comune
    icona
  2. Chiesa di San Pietro
    icona

Monteleone Sabino

  1. Cammino di Santa Vittoria
    icona

Montopoli di Sabina

  1. Comune
    icona
  2. Bocchignano
    icona

Poggio Catino

  1. Comune
    icona
  2. La Rocca
    icona

Poggio Mirteto

  1. Comune
    icona
  2. Castel San Pietro
    icona

Poggio Nativo

  1. Comune
    icona
  2. Convento di San Paolo
    icona

Roccantica

  1. Comune
    icona

Selci

  1. Residenza d'Arte
    icona

Stimigliano

  1. Comune
    icona
  2. Chiesa SS Cosima e Damiano
    icona

Tarano

  1. Comune
    icona
  2. Chiesa di S. Maria Assunta
    icona

Toffia

  1. Comune
    icona
  2. Chiesa di San Lorenzo
    icona

Torri in Sabina

  1. Comune
    icona
  2. Gli Archi
    icona

Vacone

  1. Comune
    icona

Info Utili

WEB LINK
EMERGENZA


Video